Tel. +39 049 650484 - info@hoteledenpadova.it

Primo itinerario

Una volta lasciata l’auto, scegliendo di parcheggiare nei posteggi a parchimetro (euro 1,70/h dalle 8:00 alle 20:00) o nei posti auto riservati all’Hotel Eden, in un garage privato limitrofo (euro 8,00 giornalieri), ci si può permettere di raggiungere a piedi qualsiasi meta turistica : Cappella degli Scrovegni, Palazzo della Ragione, Musei Civici, Palazzo Zabarella, Palazzo Zuckerman, Palazzo Vescovile ( sede di importanti mostre d’arte), Palazzo Capitaniato, Orologio, Piazza della Frutta, Piazza delle Erbe, Piazza dei Signori (dove si svolgono i mercati: della frutta, della verdura e d’abbigliamento), Basilica del Santo, Orto Botanico (sede Unesco), Palazzo Bò (centro Univeristario storico), Osservatorio Astronomico, Museo della Medicina, Precinema e Planetario.

Anche i centri polifunzionali sono facilmente raggiungibili, come : la Fiera (18 minuti a piedi percorrendo le zone interne), la zona universitaria e i suoi numerosi dipartimenti ( 10 minuti a piedi ), il complesso Ospedaliero Giustinianeo ( raggiungibile in 3 minuti ) e la sede distaccata, l’ Ospedale Sant’Antonio ( bus nr. 5 , fermata a pochi passi dall’albergo).


Passeggiando lungo la via Cesare Battisti, si arriva in 10 minuti nel cuore di Padova dove si svolge il rituale dello shopping, e gli amanti della spesa nel mercato delle piazze fanno a gara contendosi spazi e marciapiedi.
Numerose sono le attività commerciali, botteghe e negozi ,che vendono : dagli articoli religiosi, all’antiquariato, all’oggetistica, ai tessuti, all’artigianato orafo, di ceramica e legno. Famosa è la via della moda che da Via San Fermo arriva alla Galleria Borromeo. Lungo quest’asse si possono trovare: atelier, profumerie, orologerie, abbigliamento d’alta moda e accessori griffati.


Il fulcro del mercato km zero o degli scambi commerciali, invece, si apre Sotto il Salone o Palazzo della Ragione (il monumento più monumento di Padova, simbolo della libertà) e nelle due piazze laterali; mercato che ha origini medievali, fra i più antichi e grandi d’Europa.
Incastonate all’interno dell’ammezzato del Salone stesso, si collocano infatti una secolare filiera di botteghe rimaste intatte e non corrose dai tempi.

Botteghe che vendono tutt’oggi quegli stessi prodotti offerti nelle varie epoche comunali: pane, pasta, vino, uova, pesce, salumi, frattaglie, soppresse, formaggi, tagli di carni, pollame, spezie e tante altre leccornie locali.
Tra un acquisto e l’altro vengono serviti presso il numerosi bar presenti e lungo le strette arterie , il famoso aperitivo padovano lo “ Spritz”, che sembra avere origini austriache e che coinvolge a qualsiasi ora ed inevitabilmente tutti, padovani e passanti.

Ricercati sono anche gli esperti dello “ Street Food”; tra i più annoverati Max e Barbara Schiavon accanto al Salone , che conducono da diversi anni quest’attività.
Famosi sono i loro : folpi (polpi) , moscardini, “sarde in saor” (di origine veneziana) , uova di seppie , cozze ripiene e imperdibile il bicchiere (goto) di buon vino, preferibilmente prosecco.


A 10 minuti a piedi dall’albergo un altro mercato si apre nella piazza più suggestiva di Padova, la più grande d’Italia e seconda d’Europa, Prato della Valle. Ogni sabato ,infatti, si svolge il più grande mercato provinciale con oltre 160 banchi di varie tabelle merceologiche; la terza domenica del mese , inoltre, ricorre il famoso mercatino delle pulci, mercato dell’antiquariato.


Padova è anche arte, monumenti e affreschi riconosciuti a livello internazionale come : gli affreschi di Giotto nella Cappella degli Scrovegni, gli affreschi del Menabuoi nel Battistero del Duomo , gli affreschi del Mantegna nella Chiesa degli Eremitani e gli affreschi del Tiziano nella Scoletta , accanto alla Basilica del Santo ( vedi : Itinerario 2° e Itineraio 3°)

Famosa anche per i suoi corsi d’acqua, i sui canali interni percorribili con battelli che effettuano brevi escursioni o delle vere e proprie minicrociere (con il servizio Burchiello) alla scoperta delle Ville Venete della Riviera del Brenta, tra arte, storia e natura ( imbarco al Portello a 15 minuti a piedi dall’albergo).

La città e la sua provincia ci regalano , inoltre, splendidi esempi di strutture fortificate di epoca medievale (Castello di Monselice, Castello del Catajo, Castello Carrarese, Castello di Valbona ), sorti in posizione strategica, preferibilmente rialzata, allo scopo di difendere il territorio circostante; borghi medievali (Arquà Petrarca); ville nobiliari (Villa Pisani, Villa Contarini, Villa dei Vescovi, Villa Emocapodilista), giardini storici (Giardino Valsanzibio, Orto Botanico); parchi (Parco Nazionale dei Colli Euganei ) e distese di vigneti e frutteti (zona Colli Euganei, Bassa e Alta padovana). E per concludere Padova è da vivere anche su due ruote ; è la città per eccellenza del bike friendly e dello slow-bike. Numerosi sono i percorsi cittadini e gli itinerari lungo un piano cicloturistico di media-lunga percorrenza come : “L’ Anello fluviale”, “La Ciclopista del Muson dei Sassi”, “L’ Anello dei Colli Euganei”, “La Treviso Ostiglia”, “Ifiumi del Brenta e del Bacchiglione”.